IL METODO TWEPPY: ECCO PERCHE’

L’avvento degli strumenti digitali e della messaggistica istantanea, hanno semplificato la presa contatto con il mercato che, però, sta pretendendo risposte sempre più celeri ed esaustive.

Il sistema organizzativo delle PMI e delle microimprese, si trova quindi a dover gestire un sempre maggiore numero di processi, con informazioni frammentate e alte velocità di attraversamento. Le risorse, impegnate trasversalmente nei processi, si trovano quindi ad affrontare vere e proprie staffette durante le quali è sufficiente il mancato rispetto di una scadenza e/o la mancata condivisione delle informazioni, per generare “impedimenti” con il resto dell’organizzazione; ne conseguono solleciti, urgenze, riprogrammazioni, ovvero condizioni di scarsa produttività.

Il metodo Tweppy è la vera soluzione al problema: all’innovativo strumento che permette di tracciare e gestire in tempo reale tutte le informazioni collegate al processo con l’evidenza delle scadenze, risorse coinvolte, pregresso ecc.., viene abbinata una metodologia di lavoro che porta le risorse ad operare senza generare interferenze, con una visione per processi e una gestione ottimale del tempo lavorativo, ovvero le condizioni perfette per raggiungere il sincronismo organizzativo.

I risultati che ne derivano sono straordinari sia in termini di produttività ed efficienza organizzativa, sia in termini di qualità dell’operato, con un clima di lavoro sereno e collaborativo.

IL SINCRONISMO ORGANIZZATIVO

Il sincronismo organizzativo è il principio del metodo Tweppy, ovvero la condizione organizzativa dove ogni collaboratore opera in perfetta sincronia con il resto dell’organizzazione, ponderando l’effort delle attività svolte sulla base del beneficio derivante per il processo stesso, rispettando scandenze e priorità ed evitando, quindi, attività improduttive ed interferenze; tali condizioni sono la base per sviluppare la massima efficienza e produttività.

Per raggiungere le condizioni di sincronismo organizzativo, è necessario introdurre lo strumento Tweppy e coinvolgere le risorse in un percorso formativo su 3 tematiche:

  • L’obiettivo della non interferenza
  • Visione per processi
  • Gestione del tempo lavorativo

IL METODO TWEPPY

L’avvento degli strumenti digitali e della messaggistica istantanea, hanno semplificato la presa contatto con il mercato che, però, sta pretendendo risposte sempre più celeri ed esaustive.

Il sistema organizzativo delle PMI e delle microimprese, si trova quindi a dover gestire un sempre maggiore numero di processi, con informazioni frammentate e alte velocità di attraversamento. Le risorse, impegnate trasversalmente nei processi, si trovano quindi ad affrontare vere e prorie staffette durante le quali è sufficiente il mancato rispetto di una scadenza e/o la mancata condivisione delle informazioni, per generare “impedimenti” con il resto dell’organizzazione; ne conseguono solleciti, urgenze, riprogrammazioni, ovvero condizioni di scarsa produttività.

Il metodo Tweppy è la vera soluzione al problema: all’innovativo strumento che permette di tracciare e gestire in tempo reale tutte le informazioni collegate al processo con l’evidenza delle scadenze, risorse coinvolte, pregresso ecc.., viene abbinata una metodologia di lavoro che porta le risorse ad operare senza generare interferenze, con una visione per processi e una gestione ottimale del tempo lavorativo, ovvero le condizioni perfette per raggiungere il sincronismo organizzativo.

I risultati che ne derivano sono straordinari sia in termini di produttività ed efficienza organizzativa, sia in termini di qualità dell’operato, con un clima di lavoro sereno e collaborativo.

IL SINCRONISMO ORGANIZZATIVO

Il sincronismo organizzativo è il principio del metodo Tweppy, ovvero la condizione organizzativa dove ogni collaboratore opera in perfetta sincronia con il resto dell’organizzazione, ponderando l’effort delle attività svolte sulla base del beneficio derivante per il processo stesso, rispettando scandenze e priorità ed evitando, quindi, attività improduttive ed interferenze; tali condizioni sono la base per sviluppare la massima efficienza e produttività.

OBIETTIVO DELLA NON INTERFERENZA

Qualunque segnale, interno o esterno all’organizzazione, che causa l’improvvisa interruzione di una attività in corso, è identificabile come interferenza ed è da considerarsi fortemente dannosa sia per la salute del collaboratore, che per la produttività e l’efficienza aziendale.

Infatti, ogni micro-interruzione che sposta l’attenzione dall’attività in corso alla nuova attività (switch-tasking), richiede al cervello moltissime energie e lunghi tempi per riprendere la concentrazione, indipendentemente dalla complessità dell’attività sopraggiunta. E’ stato misurato che ogni sistema organizzativo, anche di una piccola impresa, è interessato da centinaia di interferenze giornaliere portando ogni collaboratore a subirne gli effetti (Scopri di più).

L’introduzione del metodo Tweppy, permette di eliminare gran parte delle interferenze, portando enormi vantaggi in termini di produttività e di efficienza per il sistema organizzativo oltre ad una netta riduzioni delle situazioni stressogene con un clima di lavoro sereno e collaborativo.

VISIONE PER PROCESSI

La quasi totalità delle PMI opera con le logiche tipiche di una organizzazione funzionale, all’interno della quale vengono definite quali attività competono alle diverse funzioni. Ne conseguono frequenti divergenze sulla priorità delle scadenze e sulle modalità di gestione delle informazioni generate dal processo stesso.

Per raggiungere le condizioni di sincronismo organizzativo, è importante che l’intera organizzazione maturi sensibilità sulle logiche della visione per processi, attraverso la quale saranno poi definite con maggiore chiarezza scadenze, priorità e modalità operative.

Attraverso il percorso formativo e la consulenza erogata dai project manager, verranno facilmente identificati gli interventi sui processi, necessari per raggiungere le condizioni di massimo valore; inoltre, ogni collaboratore potrà gestire con maggiore autonomia di pensiero, processi di urgenze e/o non caratteristici.

GESTIONE DEL TEMPO LAVORATIVO

Per garantire le condizioni di sincronismo organizzativo, è importante che ogni collaboratore sia in grado di gestire al meglio il tempo lavorativo ottemperando così alle scadenze previste.

All’interno del metodo Tweppy, trovano rilevanza i concetti legati alla gestione delle nuove attività (ciclo RPOD) e la gestione delle attività ricorrenti (routine), guidando così ogni collaboratore verso una gestione del tempo efficiente.

Oltre ai benefici diretti derivanti dall’utilizzo dello strumento, mettiamo a disposizione la nostra ventennale esperienza attraverso linee guida sull’organizzazione della giornata in presenza di attività ad alto effort, micro attività, situazioni di urgenza ecc..

Per raggiungere le condizioni di sincronismo organizzativo, è necessario introdurre lo strumento Tweppy e coinvolgere le risorse in un percorso formativo su 3 tematiche:

1- PRINCIPIO DELLE INTERFERENZE

2- VISIONE PER PROCESSI

3- GESTIONE DEL TEMPO

SOFTWARE IN ABBINAMENTO

Un unico strumento che permette di gestire in modo innovativo, semplice e veloce, email, collaborazione, documenti, appuntamenti, contatti, processi ecc… Tweppy diventa, da subito, il principale strumento di lavoro di ogni collaboratore, permettendo all’organizzazione di raggiungere quindi il sincronismo organizzativo.

SOFTWARE IN ABBINAMENTO

Un unico strumento che permette di gestire in modo innovativo, semplice e veloce, email, collaborazione, documenti, appuntamenti, contatti, processi ecc… Tweppy diventa, da subito, il principale strumento di lavoro di ogni collaboratore, permettendo all’organizzazione di raggiungere quindi il sincronismo organizzativo.

RICHIEDI INFORMAZIONI SUL METODO

Compila il form sottostante per richiedere informazioni sul metodo Tweppy al numero di telefono che andrai a inserire,  riceverai un sms con le istruzioni su come procedere.

  • Riceverai un SMS con le istruzioni

Premi Invia richiesta e attendi il caricamento della pagina di ringraziamento prima di abbandonare la pagina.