SUBITO TEAM WORKING & SMART WORKING

Raggiungere le condizioni di Team Working, porta enormi benefici per ogni componente del sistema organizzativo, sia in termini di produttività che stressogeni. Cosa significa fare Team Working e quali azioni è necessario intraprendere, per chi non adotta il Metodo Tweppy è tutt’altro che chiaro.

Guarda il video e scopri il metodo Tweppy

SUBITO TEAM WORKING

E SMART WORKING

Raggiungere le condizioni di Team Working, porta enormi benefici ad ogni componente del sistema organizzativo, sia in termini di produttività che stressogeni. In questo video vedremo cosa significa fare Team Working e quali azioni è necessario intraprendere, per chi non adotta il Metodo Tweppy è tutt’altro che chiaro.

GUARDA IL VIDEO e scopri il metodo Tweppy

LE 4 REGOLE DEL METODO TWEPPY

Il metodo Tweppy si basa su 4 chiare regole, dalle quali sono declinate best practice inequivocabili che permettono ad ogni risorsa, anche la meno digitalizzata, di creare le condizioni di sincronismo organizzativo con il resto dell’impresa. 

1 – FACILITARE IL LAVORO DEI COLLEGHI

Fare Team Work, con il metodo Tweppy, significa adoperarsi per facilitare il lavoro dei colleghi che si trovano a valle nei processi, sia attraverso comportamenti dettati dal metodo, sia attraverso funzionalità specifiche messe a disposizione dallo strumento. Così facendo, all’interno dell’organizzazione, si assiste da subito ad un drastico calo delle interferenze e un crescente senso di fiducia tra i componenti del team.

2 – ATTIVARSI PER EVITARE LE DIMENTICANZE

Per mantenere alto il livello di fiducia all’interno del sistema organizzativo, è necessario attivarsi per ridurre al mimino qualunque dimenticanza e incomprensione, anche su scadenze proprie. Pertanto, anziché demandare alla memoria o ad appunti cartacei, il metodo Tweppy prevede l’utilizzo dello strumento così da alimentare una sola lista di cose da fare. L’inevitabile riduzione delle dimenticanze che ne consegue, alimenta un senso generale di fiducia all’interno del sistema organizzativo.

3 – MONITORARE SILENZIOSAMENTE

All’interno di un sistema organizzativo, il monitoraggio dei processi è un’attività necessaria, sia per i process owner che per la proprietà. Il metodo Tweppy vuole che venga fatto in modo silenzioso attraverso la piattaforma, ovvero senza continui confronti con le risorse. Così facendo, oltre a ridurre le situazioni di switch tasking, viene a consolidarsi il senso di fiducia.

4 – CONNESSIONE CON IL SISTEMA ORGANIZZATIVO

Affinchè i processi scorrano senza interferenze, nel rispetto delle kpi di processo previste, è necessario che ogni figura coinvolta mantenga le condizioni di connessione con il sistema organizzativo, gestendo il proprio tempo in routine e monitorando i nuovi input ad intervalli regolare. Così facendo, anche nelle condizioni di massima urgenza, la gestione delle situazioni di urgenza può avvenire senza continui confronti e frenesismo.

LE 4 REGOLE DEL METODO TWEPPY

Il metodo Tweppy si basa su 4 chiare regole, dalle quali sono declinate best practice inequivocabili che permettono ad ogni risorsa, anche la meno digitalizzata, di creare le condizioni di sincronismo organizzativo con il resto dell’impresa. 

1 – FACILITARE IL LAVORO DEI COLLEGHI

Fare Team Work, con il metodo Tweppy, significa adoperarsi per facilitare il lavoro dei colleghi che si trovano a valle nei processi, sia attraverso comportamenti dettati dal metodo, sia attraverso funzionalità specifiche messe a disposizione dallo strumento. Così facendo, all’interno dell’organizzazione, si assiste da subito ad un drastico calo delle interferenze e un crescente senso di fiducia tra i componenti del team.

2 – ATTIVARSI PER EVITARE LE DIMENTICANZE

Per mantenere alto il livello di fiducia all’interno del sistema organizzativo, è necessario attivarsi per ridurre al mimino qualunque dimenticanza e incomprensione, anche su scadenze proprie. Pertanto, anziché demandare alla memoria o ad appunti cartacei, il metodo Tweppy prevede l’utilizzo dello strumento così da alimentare una sola lista di cose da fare. L’inevitabile riduzione delle dimenticanze che ne consegue, alimenta un senso generale di fiducia all’interno del sistema organizzativo.

3 – MONITORARE SILENZIOSAMENTE

All’interno di un sistema organizzativo, il monitoraggio dei processi è un’attività necessaria, sia per i process owner che per la proprietà. Il metodo Tweppy vuole che venga fatto in modo silenzioso attraverso la piattaforma, ovvero senza continui confronti con le risorse. Così facendo, oltre a ridurre le situazioni di switch tasking, viene a consolidarsi il senso di fiducia.

4 – CONNESSIONE CON IL SISTEMA ORGANIZZATIVO

Affinchè i processi scorrano senza interferenze, nel rispetto delle kpi di processo previste, è necessario che ogni figura coinvolta mantenga le condizioni di connessione con il sistema organizzativo, gestendo il proprio tempo in routine e monitorando i nuovi input ad intervalli regolare. Così facendo, anche nelle condizioni di massima urgenza, la gestione delle situazioni di urgenza può avvenire senza continui confronti e frenesismo.

SOFTWARE DEDICATO

Un unico strumento che permette di gestire in modo innovativo, semplice e veloce, email, collaborazione, documenti, appuntamenti, contatti, processi ecc… Tweppy diventa, da subito, il principale strumento di lavoro di ogni collaboratore, permettendo all’organizzazione di raggiungere quindi il sincronismo organizzativo.

SOFTWARE DEDICATO

Un unico strumento che permette di gestire in modo innovativo, semplice e veloce, email, collaborazione, documenti, appuntamenti, contatti, processi ecc… Tweppy diventa, da subito, il principale strumento di lavoro di ogni collaboratore, permettendo all’organizzazione di raggiungere quindi il sincronismo organizzativo.

RICHIEDI INFORMAZIONI SUL METODO

Compila il form sottostante per richiedere informazioni sul metodo Tweppy al numero di telefono che andrai a inserire,  riceverai un sms con le istruzioni su come procedere.

  • Riceverai un SMS con le istruzioni

Premi Invia richiesta e attendi il caricamento della pagina di ringraziamento prima di abbandonare la pagina.